tre.BlogLa nostra voce

 

Primo BIM Summit in Friuli

Il nordest italiano propone il BIM Summit, nella sede dello IAL udinese organizzato da Fermat Design di Udine.

Erano presenti Nemetchek con Archicad, STR, BIM Object.

È sempre positivo un tipo di manifestazioni di questo tipo per far ampliare le vedute a tutti, professionisti, imprese e committenze, anche se il loro intento commerciale è sempre, anche comprensibilmente, piuttosto spiccato: va dato atto che il BIM è l'unica novità interessante occorsa all'edilizia dopo l'invenzione del cemento armato e dell'arco, pertanto approfittarne è più che legittimo.

BIM Summit 2015 Udine

In questo summit si tessevano le lodi di Archicad considerando il pacchetto Autodesk come "closed BIM" e piuttosto denigrato. Non che l'Autodesk vada difesa ma vista la penetrazione di Revit e il suo tasso di crescita nel mercato anglosassone, sempre riferimento per come si fanno le cose, denigrarlo non è del tutto corretto.

Software utilizzati in Inghilterra - fonte BIM Report 2015

Non si riesce a capire perchè in certi Paesi siano più diffusi certi software piuttosto che altri (vd Vectorworks da noi praticamente assente) ma una spiegazione può essere nell'effetto filiera: vista la complicazione di questi programmi quando inizia uno studio/impresa ad usarli, gli altri, più piccoli, seguono.

Va detto che, come più volte ribadito anche in questo summit, fare BIM non è usare un software o l'altro ma capire e gestire i dati che ne derivano. Con tutti i software si riescono a fare modelli 3D che di BIM hanno ben poco e con certi software è più facile cadere in questa tentazione. L'attenzione va posta nel modellatore/operatore/progettista che deve essere adeguatamente formato e reso consapevole che non di solo geometria vive l'uomo edile ma anche di dati e informazioni.

BIM Experience - fonte BIM Report 2015

Molto bella la battuta fatta da un relatore: con il BIM "l'impresa si trasforma in una sorta di stampante" andando a sottolineare la potenziale, non ancora effettiva, precisione del metodo BIM.

Speriamo che l'evento si ripeta il prossimo anno e che la consapevolezza dell'importanze di questo metodo di lavoro basato sul BIM raggiunga il committente, il vero beneficiario di tutto, che oggi a questo summit, era assente.